Another Week, Another Story

Ciao a tutti,

Sono Danai venuta da Grecia e come ogni settimana, sono qui anche questa Venerdì per raccontarvi le mie nuove esperienze!

And continuing in English, because it’s easier…

The truth is that this week I didn’t do a lot of new things. After my mini trip in Brussels, for which I talked in the previous blog of mine, I back in Faenza and back to work. I continue being poor, because I’m spending all my money to travels and aperitivos, but I’m having a good time regardless the money in my pockets.

I decided to talk to this blog about a new activity of mine -association activity- for which I didn’t talk enough, I think. So, after the Christmas vacation and when I finally came back to Faenza, my coordinator asked me if I want to do a new activity and of course I told yes! Before holidays I was pretty focused on writing a youth exchange and with International projects in general, but after finishing my work and send it to the National Agency, the thing that left me to do was to waiting for their answer -and that reacquires time-. In that moment, when they asked me to start something new, I ran fast to answer ”yes, yes and yes”.

My new activity takes place every Thursday from 14.30 o’clock until 19.30 and is something I was already familiar with, after-school. I’m doing some after-school also here in Faenza, every Wednesday and Friday, but after the new year, the organization started an after-school also in Brisighella. Brisighella is a small city near to Faenza- only 10 min away with the train- and is really beautiful. The after-school there has kids in the first classes of high school, which we help to study for the next day in school- and after them we have younger kids around 7 years old, with whom we do creative activities in English.

 

 

To continue we have to talk a little bit about my relationship with kids. Four years ago, I couldn’t even be in the same place with a little kid, I mean I couldn’t stand the screaming, the curiosity and the unstoppable urge of playing, I was tired even thinking about it. But the time passed, I grew up and I had to make some money. I have a degree as a teacher of the Italian language so it was easier to find a job as one. I started doing private lessons, to adults and after the kids came looking for me. Last year I rebuild my opinion about the small people, the kids. I did private lessons to some of them and I enjoyed it. Yes, I’m still tired every time after 1 or 2 hours with them, they are so active that they can take all your energy at once, but I’m having fun and I’m feeling useful.

 

 

Knowing all that, you can assume two things about me and about the new activity of mine. First, I enjoy it and second every Thursday I’m sleeping really early, because I’m so tired every time. In Brisighella’s after-school with the younger kids we are doing a so many creative and fun activities. Every Thursday we are planning new ones and we are focusing in the English language. We’ve done already the clothes, the body parts and the seasons. As you can easily guess the next should be carnival related.

And briefly I’m saying you goodbye, my lucky readers…

Soon you next week…

Danai, Greece

Screen Shot 2020-03-10 at 14.23.14

Vacanza Studio All’ Estero

Have you seen your friends on Facebook and Instagram having fun all summer abroad?

Are you ready to live an extraordinary experience which combines the study of your interests and the chance to live abroad for an amount of time?

A.N.S.I (Associazione Nazionale Scuola Italiana) is here to give you the chance to live the experience that will follow you the rest of your life. If you already have found a summer study program that interests you or you haven’t but you want to join one, A.N.S.I is there to help you.

The search of a program that suits to your needs sometimes might be stressful as well all the bureaucracy around your departure for another country. This organization will be by your side and give you all the right information so nothing negative will come in your way.

A.N.S.I is an association that organize and informs about summer study projects abroad and with an experience of years in this field is the best organization to make you fell safe, well inform you and help you to find your path.

Intervista con una volontaria spagnola!

Vorresti conoscere delle opportunità che esistono per i giovani attraverso l’Europa?
L’Unione
Europea gestisce ogni anno programmi per i giovani, con lo scopo di allargare i loro orizzonti, l’acquisizione di esperienze lavorative e l’opportunità di vivere in un altro paese e conoscere nuove culture e stili di vita.

Una persona che ha già provato questa esperienza è Raquel Covelo González. Raquel è una ragazza di 26 anni, viene dalla Spagna e in particolare dalla Galicia. La sua città si chiama Mos, ma adesso vive in Italia, a Faenza, con me – una ragazza Greca e un po’ pazza – e Greta – una ragazza bionda e Lituana -. Raquel adesso ha passato 2 mesi e mezzo a Faenza e la durata totale del suo programma è 3 mesi. Questo programma si chiama ‘’Galeuropa’’ ed è una cooperazione dell’Unione Europea con il governo della Galicia per aiutare i giovani a muovere i loro primi passi lavorativi.

*IL LAVORO DI RAQUEL*

Raquel aiuta bambini dagli 11 ai 14 anni a studiare. La maggioranza di questi bambini ha difficoltà di apprendimento come dislessia, iperattività etc.

Nella stessa area, Raquel ha fatto il suo post-laurea. L’iniziativa di ‘Doposcuola’, con il nome ‘’Learning is fun’’ è una cooperazione di varie organizzazioni come Pigreco, La Palestra della Scienza, A mani LIbere e Associazione SE.M.I. Si tratta di una progetto sostenuto con i fondi ‘’Otto per Mille’’ della Chiesa Valdese

*GALEUROPA*


Abbiamo un po’ parlato di Raquel, conosciuto il suo lavoro in Italia e adesso possiamo parlare un po’ del programma che offre questa opportunità.

In particolare, è un’iniziativa per i giovani Galiziani con lo scopo di fare un tirocinio all’estero (Internship), in un ambito che è collegato alla loro laurea. Dopo l’esperienza del tirocinio, la partecipazione a questo programma ha una grande influenza sulla ricerca di lavoro, è una carta forte per il curriculum vitae. 

Ma come si entra in questo programma?

*HOW TO…*

Chi vuole partecipare a questa iniziativa è obbligato a essere iscritto a ‘’Garantia Juvenil’’.

Iscriversi è possibile in due modi differenti: si può fare il tirocinio individualmente, trovando un posto di lavoro e un appartamento senza aiuto. Oppure si può partire con un’organizzazione che si occupi di tutto (lavoro e appartamento). In tutti e due i casi la durata è la stessa e anche i benefici finanziari.

Ma il primo e forse il più importante passo del programma è la tua decisione. 

Sei sicuro che vuoi fare questa scelta?
Questa esperienza influenza radicalmente la vita del partecipante sia in modi positivi che negativi. Un cambiamento così grande logicamente genera paura e insicurezza. Devi parlare prima con te stesso, armarti solo con energia positiva ed essere pronto per affrontare ogni difficoltà nella tua strada. 

Nel caso di Raquel il cambiamento non è stato così difficile. La cultura spagnola assomiglia molto a quella italiana e lei non sentiva mai ‘’mancanza di casa’’. All’inizio, l’ostacolo della lingua le ha creato difficoltà ma adesso è capace di capire l’italiano e prova a parlare senza paura anche se fa errori. Comunque, alla fine della giornata, tutti facciamo errori linguistici anche nella nostra lingua materna.

”Raquel con i ragazzi di doposcuola”

A parte le difficoltà, è stata per lei un’esperienza memorabile! Ha fatto molti viaggi in Italia ma anche in altri paesi europei; ha trovato il modo perfetto di vivere da sola e stabilire la sua quotidianità; è indipendente e libera anche se è stata in un paese straniero. Ma la cosa più importante è la sicurezza che ora sente nel suo lavoro attraverso questo tirocinio.

Campo Yourope sulle opportunità europee di mobilità giovanile

E’ stato emozionante, è stato faticoso e siamo tornati a casa con una spinta in più!

Il campo Yourope aveva l’obiettivo di divulgare la conoscenza dei progetti di mobilità giovanile, e di formazione, offerti gratuitamente dall’Unione Europea.

In compagnia di Pablo (Spagna), Ina (Lituania) e Aurelie (Francia), le ragazze del Progetto Policoro hanno imparato cosa significhi fare un anno di volontariato all’estero, confrontarsi con altre lingue, supportare i ragazzi nel loro processo di apprendimento e prepararli a fare un’esperienza all’estero.

Il risultato ve lo raccontiamo con questo video (grazie Antonella!!)

TOF 2017: la vostra affezionata segretaria…

è stata per 9 giorni (di cui 2 di viaggio, ma comunque…) in un paesino sperduto vicino a Malaga (tal Mollina) per il Training Of Facilitators.

Con circa 20 ‘youth workers’ di tutta Europa e 3 incredibili trainers ha imparato tanto, fatto tantissima pratica, ricevuto e dato innumerevoli feedback… e non vede l’ora di mettere in pratica tutto questo nei prossimi eventi!

Vi ricordiamo che stiamo ancora cercando 3 partecipanti italiani per lo youth exchange ‘We are all equal in creativity’, 1-9 settembre 2017. Info qui: https://associazionesemi.wordpress.com/2017/04/29/call-for-participants-we-are-all-equal-in-creativity/

La nostra storia… fino a qui

Sono passati sei mesi da quando ci siamo costituite come associazione di volontariato e abbiamo fatto un po’ di cose (non tutte quelle che volevamo fare, ma insomma, siamo ancora in fase di rodaggio!).

E quindi in sei mesi ci siamo battute con la burocrazia, ci siamo registrate, ci siamo proposte come formatrici per insegnare un po’ di informatica ai richiedenti asilo e abbiamo organizzato tre corsi assieme al Progetto Policoro, Anolf, Cisl, Caritas, Farsi Prossimo e AMI e se tutto va bene a breve ne inizieremo un altro!

Abbiamo organizzato i nostri primi due aperitivi linguistici sul tema del viaggio e stiamo pensando al prossimo step: aperitivi in inglese con giochi di società!

Abbiamo ottenuto l’accreditamento come associazione di invio per il Servizio Volontario Europeo e il primo ragazzo, Boba Daniane, è partito per l’Olanda!

Abbiamo tanta strada ancora da fare e i progetti si fanno ambiziosi… quindi augurateci tanta fortuna e rimanete sintonizzati… per sapere tutto delle prossime mirabolanti avventure con le ‘cosiddette e sedicenti’ Seme XPXP

COnflict REsolution – a booklet from the Training Course

In September I participated in an amazing Training Course in Tuscany about conflict resolution, immigration, xenophobia. Here’s the booklet with the activities. It’s a free download 🙂

“CORE 2 – Challenging Europe” is the Booklet created by the participants in the TC CORE 2, held in Vinci (Italy) from 13th to 20th September 2016 on the topics of Conflict management and intercultural conflicts.

The TC, co-financed by the Erasmus+ Programme, was organised by Associazione Agrado with the partnership of Associaçao Check-In, Omix Ribadavia, PiNA, HVSF, Syncro-Synergy Croatia, Centar E8, organisations from Italy, Portugal, Spain, Slovenia, Hungary, Croatia and Serbia.
It’s a Booklet that can be useful for Trainers, Youth workers and Educators in general, with detailed practical exercises and methods for conflict management and cultural differences.

Download Booklet